Alla scoperta della Grecìa Salentina: Corigliano d’Otranto

Castello de Monti

Scorcio del Castello de Monti

Dimore storiche

Dimore del centro storico di Corigliano d’Otranto

Esiste un microcosmo, molto a sud della regione Puglia, che viene chiamato Grecìa Salentina. Questo territorio si contraddistingue per una tradizione antica, dalle reminiscenze mitologiche e da una lingua arcaica che ha dato vita ad alcuni dei più bei canti popolari che soprattutto negli ultimi anni vengono intonati con passione, da giovani e vecchi, a difesa di una memoria storica mai perduta.
L’area linguistica grika comprende 12 paesi della provincia di Lecce che recentemente sono confluiti nell’Unione dei comuni della Grecìa Salentina. Questi comuni sono: Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Melpignano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia e Zollino.
Oggi vi racconterò qualche curiosità e caratteristica di Corigliano d’Otranto.
All’ingresso del paese un cartello mi dà il benvenuto con il classico Kalòs ìrtate e dopo un buon caffè bevuto nella piazza centrale, sempre viva e gremita di domenica mattina, inizio la mia passeggiata lungo le vie del paese.
Molti conoscono Corigliano d’Otranto per il suo bellissimo Castello de Monti, un imponente esemplare di architettura civile e militare che si è ben conservato nel corso dei secoli e che giustamente rimane l’emblema del paese .
Non tutti invece sanno che Corigliano d’Otranto presenta un grazioso quanto particolarissimo centro storico che si distingue non solo per le strette viuzze e le antiche corti ancora oggi vissute a tutti gli effetti ma anche e soprattutto per l’elevato numero di archi che caratterizzano i portoni delle più antiche dimore storiche. Ed è qui che mi imbatto nello stravagante Arco Lucchetti che delimita la soglia alla corte dell’omonima famiglia fin dal 1497; un incontro del tutto inaspettato se si considera che l’arco si cela in una delle tante stradine della parte storica del paese.
L’Arco Lucchetti sembra quasi sfidare chi lo osserva ad un’interpretazione delle complesse e ricche decorazioni che lo compongono. Una fusione tra la cultura occidentale e quella orientale che dà vita ad un intreccio fiabesco di figure mitologiche, simbologia popolare ed eleganti rifiniture.

Arco Lucchetti

Particolare dell’Arco Lucchetti

Alcune curiosità su Corigliano d’Otranto che forse non conoscevate:

  • E’ stato nominato il “Paese più filosofico” d’Italia grazie al progetto “Il Giardino di Sophia“, un parco tematico e interattivo aperto 24/24 e che intende portare avanti l’ardito intento di sviluppare un “turismo del pensiero”.
  • A Corigliano è presente uno dei rarissimi esemplari nel Salento di Quercia Vallonea, maestoso albero con un diametro del fogliame di circa 20 metri. Con i suoi 500 anni può essere considerato il vero patriarca del paese.
  • Esiste una produzione locale di more e nei bar del centro cittadino è possibile gustare dolci e succhi prodotti con il gustoso frutto.

Quale sarà la prossima tappa del nostro tour in giro per il Salento? Continuate a seguirci per scoprirlo…alla prossima!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Travel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...